lunedì 28 febbraio 2011

Chi ha vinto gli Oscar 2011... e chi ha perso


Nella notte degli Oscar 2011 ha trionfato Il discorso del Re (The king's speech) , non tanto per numero di statuette ricevute (quattro a fronte di ben dodici nomination) ma ma per aver portato a casa le statuette più prestigiose: miglior film, miglior regia (Tom Hooper) , miglior sceneggiatura, miglior attore protagonista (Colin Firth).  Grandi sconfitti di questa rassegna 2011 The Social Network che si deve accontentare di premi minori (miglior sceneggiatura non originale, miglior colonna sonora, miglior montaggio -meritatissimo ed annunciato questo) e il  Grinta (recensione di Cinlarella), con i fratelli Coen rimasti a bocca asciutta. 
Quattro premi Oscar per Inception (recensione su C'era una volta il cinema), ma si tratta di premi minori:  fotografia, sonoro, messaggio del suono, effetti speciali, due premi prestigiosi sono invece andati a The Fighter (miglior attore non protagonista, Christian Bale,  e miglior attrice non protagonista, Melissa Leo), mentre la statuetta per miglior attrice protagonista è andata come previsto e prevedibile a Natalie Portman per Black Swan.  Previsti anche i riconoscimenti per il miglior film d'animazione (Toy Story 3) e per il miglior film straniero (In un mondo migliore). Alice in Wonderland riceve due premi Oscar per Scenografia e costumi. 
Nella blogosfera nelle ultime ore erano stati diversi i blogger cinefili ad aver azzardato qualche previsione. Fra quelle maggiormente indovinate, con un'attenta analisi sia delle peculiarità delle singole pellicole che delle motivazioni che avrebbero portato a spingere i giurati verso una scelta piuttosto che un'altra segnalo i due bei post presenti su Pensieri Cannibali ed il toto statuetta last minute pubblicato su Eyes Wide Ciak

5 commenti:

persogiàdisuo ha detto...

Io avrei fatto vincere 5 premi a the Social network e 4 a Black Swan e Inception. Il discorso del Re si meritava solo l'attore protagonista.

Marco (Cannibal Kid) ha detto...

thanx per la citazione!
a conti fatti ci ho azzeccato più o meno la metà delle categorie, ma su alcune avrei volentieri volentieri voluto sbagliare :)
comunque non ci sono state sorprese eclatanti e gli oscar si sono confermati molto (troppo?) tradizionalisti

CST ha detto...

Io puntavo forte su Fincher. Peccato.

Cinepolis ha detto...

si, preferisco altre rassegne, l'Oscar quasi sempre scontato, anche se quest'anno c'era tanta roba ...Un gelido inverno e Il Grinta tra i miei preferiti....

cinlarella ha detto...

Ti ringrazio anch'io per la Citazione!
Mi spiace per i Coen..ma il Grinta è davvero un film bruttino!

Posta un commento

nota bene

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge nr. 62 del 7/03/2001.
L'autore dichiara inoltre di non essere responsabile dei commenti inseriti nei post, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata.
Le immagini ed i video presenti nel blog provengono dal web e quindi valutate di dominio pubblico. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione o per qualsiasi violazione di copyright, non avranno che da segnalarlo e l'autore provvederà alla rimozione immediata.